Il progetto intende realizzare un’azione di inclusione di minori a rischio, monitorando e prevenendo fenomeni afferenti la cultura mafiosa.

L’esperienza sul territorio di Pietra su Pietra rende “agile” la costruzione di una relazione significativa tra operatori e il territorio coinvolti per l’elaborazione del progetto.

 Dopo aver contattato i singoli referenti, si creerà un dialogo costante grazie al quale si porranno le basi per le collaborazioni nei percorsi di aiuto, contenimento e prevenzione dei comportamenti a rischio.

La finalità è di creare in un luogo protetto un percorso di laboratori che stimoleranno le attitudini degli adolescenti nella conoscenza degli aspetti creativi/relazionali/sociali e tutte le esperienze saranno raccolte in un’unica performance finale.

Sarà attuata una modalità di laboratori con lezioni frontali e online, tali da rafforzare le singole attitudini dei minori in un contesto epocale di difficoltà e isolamento dovuti alle recenti barriere di prevenzione a causa del lock down.

Il progetto è rivolto agli alunni della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensorio Falcone Borsellino ed è finanziato dalla Regione Puglia nell’ambito del MIRWEB 2014-2020 “Bellezza e legalità per una Puglia libera dalle mafie”.